Un convento del 1400 che rivive

Casa Benetello rappresenta la più particolare unità immobiliare all'interno dell' antico complesso nell'isola pedonale di Cologno Monzese, denominato "La filanda". Nato come convento nel 1400, divenne filanda già nel 1700, fino agli anni 50 circa. Negli anni '80, tutto il complesso venne ristrutturato per conto di una immobiliare che attuò un intervento di ristrutturazione globale, in molte parti drastico e non proprio considerabile di tipo "conservativo". Uno spazio particolare ed interessante per farne la propria abitazione, sebbene gran parte del complesso fosse già stata destinata ad attività commerciali ed uffici. 

Si tratta infatti dell'ultima parte ad angolo, racchiusa in una forma irregolare a trapezio, open space di particolare altezza (al cui colmo misura metri 7,5) , il cui tetto si compone di una maestosa capriata lignea, originale del 1700. Nonostante il complesso sia stato sottoposto alla tutela della sovrintendenza  dei beni architettonici, l'unica parte che conserva la capriata lignea, (precedentemente presente lungo tutta la parte longitudinale, come documentano le foto di archivio) è proprio in casa Benetello, tutt'oggi meta di visite di scolaresche interessate alla storia del territorio e al poter ammirare la conservazione di una struttura antica così rara, singolare. Nella progettazione di questa singolare abitazione, quindi, si aggiunse un aereo soppalco che ospita oggi la zona notte sfruttando l'ampia altezza della struttura, in affaccio sulla zona living. L'esposizione angolare su due lati e gli ampi finestroni (fino ad altezza metri tre!)  Ricolmano di luce questo loft, per l'intera giornata.

Accedendo dall'isola pedonale all'ultimo piano del complesso, e percorso il lungo corridoio, si entra quindi in casa Benetello, aprendosi sull'ampia zona living, che ospita anche la cucina a vista. Di fronte, un piccolo disimpegno anticipa il bagno. Dalla zona living parte una scala aerea, di pianta geometrica ed irregolare, composta da una leggera struttura in ferro laccato bianco e pedate in legno di abete. Dalla scala, si accede dunque alla zona notte che ospita una serie di arredi selezionati come l'importante letto antico in legno di noce,l'inginocchiatoio in castagno dell'800, un armadio guardaroba del 700, con tutte le sue incisioni originali, Oltre ad un importante collezione di icone , frutto di una precedente esperienza di vita in Russia della proprietaria.